Home Unione Soci Attività
e Progetti
Eventi Servizi Le banche dati
del biologico
Focus on Naturalmente
Bio
Area Stampa Link
Home »  Qual è la normativa comunitaria di riferimento?

 Qual è la normativa comunitaria di riferimento?

 

Il Reg. CE n. 834/2007:

 

 

 

Il Reg. CE n. 889/2008:

Tale regolamento indica le modalità di attuazione del Reg. CE 834/2007, riportando le norme dettagliate di produzione, etichettatura e controllo, incluso il suo primo emendamento alle norme di produzione per il lievito biologico.

 

Reg. UE n. 271/2010 sul nuovo logo europeo:

Tale regolamento corregge il Reg. 889/2008 recante  le indicazioni obbligatorie che devono figurare sui prodotti biologici, in particolare l'apposizione del logo comunitario sugli alimenti preconfezionati. 

Il nuovo logo comunitario, obbligatorio dall'1/7/2010, consente di rendere maggiormente riconoscibile tutti i prodotti biologici europei, migliorando l’impatto comunicativo e rendendo evidenti le garanzie di qualità che il metodo biologico offre a tutti i consumatori.

 

Il  Reg. UE 230/2012 sul vino biologico:

In data 8 marzo 2012 è stato approvato il regolamento UE che disciplina la produzione del vino biologico e la possibilità di mettere il logo europeo in etichetta, come avviene per gli altri alimenti biologici.

I viticoltori dal primo agosto 2012 possono usare la dicitura “vino biologico” e apporre il 

logo europeo in etichetta; viene così finalmente regolamentato l’intero processo produttivo per ottenere il vino biologico. 

Il regolamento stabilisce le pratiche enologiche ammesse, identifica l’uso di taluni prodotti e sostanze autorizzate per il vino biologico ed inoltre chiarisce che il vino biologico si fa solo con uve biologiche.


 

 

 

 

 


Attività di informazione e divulgazione del settore dei prodotti biologici realizzata da UPBIO nell'ambito della Mis. 133, PSR 2007/2013, determinazione n.718325 del 29/12/2014 - Codice domanda n.8475921024.


 

PSR Regione Lazio 2007/2013 - Misura 133 - Sostegno alle Associazioni di produttori per le attività di promozione e informazione riguardanti i prodotti che rientrano nei sistemi di qualità alimentare.